giovedì, Settembre 16Rimani aggiornato su attualità, salute, economia, sport e tanto altro
Shadow

Archivio

Come arrivare alle Isole Borromee

Come arrivare alle Isole Borromee

Archivio
Le Isole Borromee formano un piccolissimo arcipelago nelle meravigliose acque del Lago Maggiore, nell'area prospiciente i comuni di Verbania e Stresa. Devono il loro appellativo alla famiglia Borromeo che, nel XIV secolo, ne divenne proprietaria cominciando a conferirgli una parte dell'aspetto attuale con la costruzione di ville, giardini e altre dimore. Ancora oggi la famiglia conserva la proprietà dell'Isola Bella e dell'Isola Madre e di tre scogli emersi noti come Castelli di Cannero, a causa delle rovine di fortificazioni medievali ancora oggi ben visibili. Concorrono a formare l'arcipelago lo Scoglio della Malghera, l'Isolino di San Giovanni e l'Isola dei Pescatori, l'unica stabilmente abitata. L'Isola bella e l'Isola Madre sono da sempre mete particolarmente ambite dal turismo int...

L’azienda alla disoccupata: Sei brutta – nemmeno buona a prostituirti

Archivio
Denise è una ragazza sarda di 21 anni. Come tanti altri giovani della sua età passa le giornate inviando il curriculum e consultando annunci di lavoro nella speranza di trovare un impiego che le consenta di vivere dignitosamente. L’altro ieri incappa nell’annuncio di un call center, il Sardiniacall, che opera anche per conto dell’Amministrazione Pubblica: cerca operatrici da destinare, con contratto a progetto, alla raccolta dati per conto di enti pubblici. Una roba seria, pensa Denise, mentre clicca sul testo dell’annuncio (poco fa rimosso dall’azienda) per conoscere i dettagli. Ma rimane di stucco. Eccolo, il call center che opera in outsourcing anche per conto delle amministrazioni pubbliche: diffida dal chiamare tutti i “curiosi, i fannulloni e i perditempo e tutti coloro che sono i...

Libero shock: Togliete i libri alle donne e torneranno a far figli – Foto

Archivio
Se non fosse che “Libero beneficia di milioni di euro di finanziamento pubblico non avremmo nemmeno preso in considerazione l’ultimo delirio diffuso oggi dal quotidiano di Belpietro: un articolo assurdo (nella foto in basso) sulla crisi della natalità in Italia firmato da Camillo Langone. La ricetta per incentivare le donne a far figli, secondo Libero, sarebbe quella di togliere loro i libri, di non farle studiare o, come scritto testualmente, “di chiudere qualche facoltà per aprire più reparti maternità. Agghiacciante. Massimo Malerba

Ecco i 20 parlamentari (e sindaci) che perdono la poltrona – I nomi

Archivio
Importante decisione della Consulta che stabilisce l’incompatibilità tra la carica di parlamentare e quella di sindaco. A questo punto coloro che ricoprono entrambe le cariche dovranno scegliere quale mantenere. Ecco l’elenco dei parlamentari che ricoprono anche la carica di sindaco. GIULIO MARINI Deputato (Gruppo: PdL) Sindaco Comune Viterbo (VT) GIUSEPPE FIRRARELLO Senatore (Gruppo: PdL) Sindaco Comune Bronte (CT) (Partito: PdL) LUCIANO DUSSIN Deputato (Gruppo: Lega) Sindaco Comune Castelfranco Veneto (TV) (Partito: Cen-des) MANUELA LANZARIN Deputato (Gruppo: Lega) Sindaco Comune Ros MARCO DESIDERATI Deputato (Gruppo: Lega) Sindaco Comune Lesmo (MB) (Partito: CEN-DES(LS.CIVICHE)) MARCO ZACCHERA Deputato (Gruppo: PdL) Sindaco Comune Verbania (VB) (Partito: Cen-des) M...

Chi è l’uomo col giaccone accanto ai black bloc (e alla polizia)? – Foto

Archivio
Qualcuno sul web ha accostato queste due foto. Si vede chiaramente un personaggio (quello cerchiato di rosso) che è stato fotografato mentre assisteva impassibile alle devastazioni dei “black block (che condanniamo fermamente) e mentre se ne stava tranquillo in mezzo ai poliziotti… La domanda sorge spontanea: Chi è questa persona? ULTIM’ORA: Pare che l’uomo col giaccone sia un giornalista del “Tempo (quotidiano vicino alle posizioni dell’estrema destra), è stato identificato da un suo collega che ha fatto fatica a riconoscerlo

Telepadania sfotte i napoletani: Questo è vetro e non San Gennaro – Video

Archivio
Su TelePadania due presentatori illustrano come si fa la raccolta differenziata. Lo fanno rivolgendosi ai napoletani (e al sindaco di Napoli) considerati in questa gag dei volgari zoticoni. Nei quattro minuti di “lezione le battute si sprecano. Gli scontrini? “A Napoli non esistono. La plastica? “Non buttatela nel Vesuvio. Ecco come la tv leghista se la ride sfottendo i napoletani. Occorre puntualizzare che a Napoli, nei quartieri dove è organizzata, la raccolta porta a porta sta dando risultati lusinghieri, toccando punte del 90% a Bagnoli. Il video Cliccando sulla foto il video integrale

Imprenditore dà della mignotta a una disoccupata in cerca di lavoro – Foto

Archivio
Sul sito di Flash Art Italia e International appare un annuncio. Cercano stagisti per assistente di redazione: “A causa dei frequenti e normali turn-over -recita l’annuncio- che avvengono nella nostra redazione, in cui i nostri redattori sono chiamati quasi sempre altrove a più alti, importanti e remunerativi incarichi (ben per loro! Auguri vivissimi! Siamo qui per questo), siamo sempre alla ricerca di uno o più stagisti per Assistente di Redazione per Flash Art Italia e International. Teniamo a precisare che, ahinoi, per almeno 8-10 mesi, il rimborso spese per uno stagista che deve imparare tutto, è minimo, quasi inesistente. Chiedete altrove quanto percepisce uno stagista. Preghiamo dunque di rispondere al presente annuncio solo a chi possiede i requisiti richiesti e a chi può mantenersi...

Quando Maroni era vittima del Codice Rocco

Archivio
Sentir parlare il ministro Maroni di nuova legge Reale, di Daspo per i cortei, di garanzie patrimoniali per chi chiede di manifestare, ma soprattutto di misure più dure nei casi di resistenza alla forza pubblica fa proprio un certo effetto. Lui, che nel 1998 fu condannato in primo grado a otto mesi di reclusione per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale ( Condanna poi commutata in pena pecuniaria dalla Cassazione), che nello stesso periodo è finito imputato a Verona con l’accusa di attentato alla Costituzione ed alla integrità dello Stato e di creazione di struttura paramilitare illegale, nell’ambito dell’ inchiesta sulla cosiddetta Guardia Nazionale Padana. Proprio lui, che al ministero dell’Interno ci sta in quanto espressione di un partito che ha come obiettivo “L’indipendenza del...

Nonciclopedia – ecco la replica di Vasco: Libertà di stampa non è libertà di offendere – Nota integrale

Archivio
Stamattina la notizia della chiusura del sito Nonciclopedia a seguito di una denuncia di Vasco Rossi per diffamazione. Migliaia i commenti critici piovuti sulla pagina di Vasco ai quali lo staff della rockstar ha risposto chiudendo la bacheca. Adesso è arrivata la replica sulla pagina del cantante, eccola: LA REPLICA A proposito di Nonciclopedia, prima di tutto fatti e non solo parole: piu’ di un anno fa, nel febbraio 2010, abbiamo sporto querela per diffamazione nei confronti del sito Nonciclopedia che degli insulti contro Vasco Rossi aveva fatto la sua bandiera. Insulti quotidiani e gratuiti, insulti a tempo perso e senza alcun motivo. A un anno e mezzo circa dalla denuncia per diffamazione il magistrato in questi giorni ha riscontrato che gli elementi di reato per diffamazione esist...