giovedì, Maggio 30Rimani aggiornato su attualità, salute, economia, sport e tanto altro
Shadow

Lettera aperta ad Antonio di Pietro

Archivio
Caro onorevole Di Pietro, abbiamo scelto di rivolgerci a lei con la formula della lettera aperta perché detestiamo il gossip e il fango alle spalle e amiamo invece dire le cose in faccia, discutere apertamente. Premesso che non ce ne frega niente del colloquio privato tra lei e Berlusconi tra i banchi di Montecitorio anche se, va ammesso, è un’immagine che suscita un po’ di stupore tra chi in questi due anni non ha fatto altro che gridare, anche assieme a lei, “Berlusconi dimissioni o “Via la mafia dallo stato. Ma ripetiamo: non è importante. Quello di cui occorre discutere è semmai la svolta politica che lei sta imprimendo al suo partito negli ultimi giorni. Che vuol dire, per esempio, basta piazza si passa alla proposta per l’alternativa. Non abbiamo forse detto, in questi ultimi due an...

Primarie Online del Centrosinistra

Archivio
Scegli il tuo candidato premier per il centrosinistra. I primi due nomi più votati passeranno alla fase successiva. Abbiamo raccolto un numero significativo di potenziali candidati Premier del Centrosinistra tra i più noti personaggi del mondo della politica (e non solo). Nel corso di questa fase, della durata di 10 giorni, potremo votare una sola volta e per un unico candidato. I primi due classificati si contenderanno il ruolo di web-candidato del Centrosinistra in un confronto diretto, anche questo della durata di 10 giorni, durante i quali potremo votare uno dei due finalisti. Prima fase il voto si chiude l’1 luglio 2011 alle h 14.30 Scegli un candidato Pierluigi Bersani Rosy Bindi Angelo Bonelli Emma Bonino Concita De Gregorio Luigi De Magistris Antonio Di Pietro Marco Fer...

Il Tg1 invita ad andare al mare domani – Guardate il video dello scandalo

Archivio
Da questi ormai dobbiamo aspettarci di tutto ma mai potevamo pensare arrivassero a tanto. Il Pd ha presentato denuncia “Il Tg1 tenta di influenzare -ha detto Achille Passoni- i cittadini in vista del voto referendario. Dopo la confusione sulle date della consultazione registrata nelle edizioni dei giorni scorsi, oggi l’annunciatrice delle previsioni meteo del Tg delle 13.30 ha invitato i telespettatori, in vista della soleggiata giornata di domani, a fare una ‘bella gita’.. Guardate il video dello scandalo

Ecco i primi 15 siti che ospiteranno centrali nucleari e depositi di scorie se non passa il referendum

Archivio
Enel ha denunciato alla polizia il furto negli uffici romani dell’area nucleare a Tor di Quinto di un computer contenente documenti aziendali relativi a studi e analisi preliminari, privi di risvolti operativi, sulle caratteristiche di siti per impianti nucleari in Italia e all’estero. Il furto del pc, denuncia l’Enel, avviene a pochi giorni dalla tornata referendaria. Ma cosa conteneva quel pc? Quali infornazioni? Intanto eccovi i primi (ma non ultimi) siti che dovrebbero ospitare centrali e depositi di scorie radioattive se il 12-13 giugno non dovesse passare il referendum. Un vecchio elenco del Cnen* ne individuava, a regime, circa 45, ma secondo i Verdi ed Enel (incaricata del progetto nucleare) i primi sono questi: Trino Vercellese, Caorso, in Lombardia una centrale fra Mantova e Cre...

La Santanchè ha sparato una caxxata cosmica: Il referendum? L’abbiamo vinto noi

Archivio
E alla fine Santanchè commentò il referendum. Come? Così: “Se il referendum passa vuol dire che il paese è con noi. Con l’esito referendario, secondo la Santanchè, si conferma la tendenza ad una contrarieta’ al nucleare altro non significa che un allineamento alle scelte governative. Parola del sottosegretario Daniela Santanchè che, al termine dell’assemblea generale di Assolombarda, ha spiegato come l’esecutivo abbia “gia’ abrogato quella che era la costruzione dei siti nucleari: “E quindi il Referendum in parte e’ gia’ stato fatto dal Governo.

Tenetemi in vita finché posso votare l’appello di Luciano malato terminale

Archivio
Dal letto dell’ospedale in cui è ricoverato per un mesotelioma della pleura, una malattia provocata dall’amianto, l’ambientalista monfalconese Luciano Giorgi lancia un appello sul referendum: “Non disertate le urne, un’occasione come questa potrebbe non ripetersi più. Parla a fatica sfidando la malattia che gli rende doloroso ogni movimento, ogni piccolo sforzo e spiega: “Questi referendum, e in particolare il quesito sul nucleare, sono l’ultima chance per portare l’Italia sulla via per le energie alternative». È lì che secondo Giorgi sta il futuro del paese: “L’energia “verde non è solo tutela dell’ambiente, ha un enorme potenziale economico. È uno stimolo alla ricerca e all’innovazione oltre che una fonte di occupazione. Crea posti di lavoro ogni livello, dal manovale che installa un imp...

Che scoop sarebbe Travaglio in mutande? Foto

Archivio
E talmente importante questo scoop per “Il Giornale che lo collocano addirittura a pagina due dell’edizione di oggi. Il titolo trasuda indignazione: “Il compare d Santoro è già con gli slip, la didascalia scandalistica: “Travaglio beccato a Varigotti. Tutto questo mentre, lascia capire Il Giornale, l’Italia piange per la crisi economica e c’è una guerra in Libia. La pratica di “mettere a nudo gli avversari politici non è nuova per il quotidiano di Sallusti. Era già accaduto con Vendola “beccato mentre passeggia in una spiaggia di nudisti. Il rumore delle unghia sugli specchi è sempre più forte.

Si raggiunge il quorum? Ecco quale potrebbe essere l’affluenza finale – Il grafico

Archivio
Il dato delle 12,00, del 11,6%, secondo gli esperti dei flussi elettorali, è molto importante. Si pensi che all’ultimo referendum alle ore 12 aveva votato soltanto il 4%. l’11,6% è un dato paragonabile all’affluenza allo storico referendum sull’aborto in cui si raggiunse il quorum. Ecco un grafico che descrive le tendenze (scientifiche) dell’affluenza alle urne in riferimento ai votanti delle altre consultazioni alle ore 12 e a chiusura dei seggi.

Miss Padania shock: Sono contenta di aver vinto ma fuori le terrone dal concorso

Archivio
Miss Padania, Jessica Brugali, rilascia oggi un’intervista al sito de “Il Giornale. Cara Jessica, com’è andata? le chiede il giornalista: “Una faticaccia. Una settimana intera di prove su prove. Ma è stata una grande soddisfazione. Poi alcune domande entrano nel merito della competizione, le risposte lasciano scioccati, eccole: Perché sei miss Padania? «Perché sono bionda, chiara. Ho i caratteri del Nord. Non ho i tratti mediterranei». Non parlavo del fisico. «Sono solare e ho tanta voglia di fare. Di raggiungere i miei obiettivi». Dici che al Sud non hanno voglia di fare? «Magari sì. Sono più svogliati, noi del Nord siamo meno lazzaroni». Quelle del Sud devono andare a miss Italia? «Per miss Padania bisogna avere le radici nel Nord. Niente padre terrone e magari la mamma settentrional...